Vacanze in Egitto: relax e svago a El Gouna

El_Gouna_02
El Gouna, Abu Tig Marina, Marc Ryckaert (MJJR), licenza CC BY-SA 2.5, via Wikimedia Commons

Avete mai sentito parlare di El Gouna, la lussuosa città resort a Nord di Hurghada? Ebbene, se non la conoscete, ve ne parlo io.

El Gouna è una città nata dal nulla alla fine degli anni Ottanta per volere di Samih Sawiris e della società Orascom Hotels and Development, che ne detengono la proprietà. Si trova a una ventina di chilometri dal centro di Hurghada, circondata solo dal deserto e dal mare. Negli anni si è sviluppata sempre di più ed è ancora in espansione. A oggi comprende 18 hotel e innumerevoli unità abitative e attività commerciali. Al suo interno vi sono addirittura scuole esclusive, una grande biblioteca, un buon ospedale, un aeroporto privato e vari impianti sportivi. Periodicamente si organizzano eventi sportivi e culturali anche di portata internazionale, come ad esempio il Festival del Cinema, attualmente in corso.

Anche se El Gouna è stata scelta come residenza da molti, è nota soprattutto come destinazione turistica e la maggior parte degli appartamenti e delle ville presenti nel suo territorio viene affittata a breve termine per le vacanze.

IMG_20180422_111246
La Marina di El Gouna

El Gouna è il luogo ideale in cui trascorrere una vacanza all’insegna del relax, ma anche chi cerca il divertimento non resterà deluso. I ristoranti, le caffetterie e i locali notturni abbondano e si concentrano nelle zone di Downtown e Abu Tig Marina. Qui sarà piacevole anche fare delle lunghe passeggiate, percorrendo i numerosi ponti sui canali artificiali e ammirando gli edifici in stile nubiano e le loro facciate abbellite con coloratissime bougainville.

Per organizzare un soggiorno a El Gouna potete consultare il sito ufficiale della città resort o cercare una sistemazione tramite i principali portali di prenotazione di hotel e case vacanze. Non esitate a contattarmi per maggiori informazioni o consigli.

Annunci

Hurghada fai da te

Alcune persone mi hanno contattato tramite Facebook e il mio profilo di TripAdvisor per chiedermi informazioni sulla fattibilità di una vacanza a Hurghada senza passare per i tour operator. Ho pensato quindi di scrivere un articolo con alcuni suggerimenti per chi sta valutando un viaggio fai da te.

Hurghada città
Vista della moschea nuova di Hurghada

I voli
Attualmente Hurghada è raggiungibile con voli di linea che fanno almeno uno scalo. Per chi parte da Milano, le compagnie più comode e convenienti sono EgyptAir (scalo al Cairo) e Turkish Airlines (scalo a Istanbul). Se viaggiate con bambini, consiglio quest’ultima, molto più attenta alle esigenze dei piccoli rispetto alla compagnia di bandiera egiziana.
Se volete evitare gli scali, l’alternativa è acquistare un volo charter da un tour operator e atterrare a Marsa Alam. A quel punto però dovrete raggiungere Hurghada in auto, mettendo in conto un viaggio di circa tre ore.

Hotel o appartamento
La scelta è vostra. In tutta la zona di Hurghada, da El Gouna fino a Soma Bay, sono disponibili sia alberghi di varie categorie sia appartamenti e ville per tutte le tasche. Se il vostro budget non è proprio ristrettissimo, vi consiglio di scegliere un albergo almeno a quattro stelle, che corrisponde più o meno a un tre stelle italiano.
Per gli appartamenti, vi suggerisco di leggere bene le recensioni, soprattutto per quanto riguarda la pulizia: potete trovare soluzioni a prezzi molto contenuti ma non sempre di buona qualità.

Hotel Kempinski Soma Bay
Hall dell’hotel Kempinski a Soma Bay

I trasporti
A Hurghada ci si muove in taxi o con i pullmini pubblici. I secondi sono di gran lunga più economici dei primi ma ovviamente meno comodi.
Un consiglio pratico: concordate il prezzo della corsa con i tassisti prima di salire a bordo o insistete affinché accendano il tassametro, perché molti lo lasciano spento e una volta a destinazione chiedono cifre superiori a quelle dovute. Negli ultimi anni sono nate anche agenzie di taxi, con tariffe fisse e personale controllato. Ne è un esempio ABC taxi; non l’ho provata di persona ma ho sentito pareri positivi.

Le escursioni
Per le escursioni potete affidarvi ai tour operator locali, che organizzano giornate in barca, safari nel deserto, visite culturali a Luxor (3-4 ore da Hurghada) o al Cairo (ca. 6 ore da Hurghada). Sono molti anche gli egittologi freelance disponibili a elaborare itinerari personalizzati di uno o più giorni e a dare una mano con l’organizzazione dei trasferimenti.

Hurghada jeep safar
Se venite a Hurghada, non potete non trascorrere una giornata nel deserto

Immersioni e kite surf
Agli amanti di questi sport consiglio di mettersi in contatto con i centri specializzati già dall’Italia per definire in anticipo tutti i dettagli.

Pesci e fondali Mar Rosso
Gli splendidi fondali del Mar Rosso

Insomma, una vacanza in autonomia a Hurghada è assolutamente fattibile, basta organizzarsi per tempo.

Come sempre sono a disposizione per rispondere a domande specifiche che potete rivolgermi commentando l’articolo qui sotto o contattandomi tramite la pagina Facebook.