Come integrare Pinterest in un blog WordPress gratuito

Pinterest

Avete come me un blog personale gratuito su WordPress e vorreste aggiungere alla barra laterale un widget di Pinterest con una panoramica dei vostri Pin e il pulsante Segui? Ecco come fare.

Ci tenevo molto a integrare Pinterest nel mio blog ma non sapevo proprio come fare: avendo un piano gratuito non ho accesso ai plugin e tra i widget a disposizione quello di Pinterest non c’è. Di conseguenza, mi sono messa a cercare una soluzione su Internet e l’ho trovata in uno dei tanti gruppi Facebook cui sono iscritta.

Dato che il procedimento per aggiungere un pulsante Segui per il proprio profilo Pinterest alla barra laterale del blog è davvero semplicissimo, lo riporto di seguito cosicché tutti gli interessati possano utilizzarlo.

Aprite la Home Page del vostro blog, selezionate Il mio sito e poi Personalizza.
Selezionate Widget > Barra laterale > + Aggiungi un widget.
Nel menu dei widget disponibili, scegliete Testo (Testo arbitrario). Il widget viene aggiunto e a questo punto dovete inserire i dati del vostro profilo Pinterest: nella scheda Testo digitate l’indirizzo del profilo di Pinterest (nel mio caso https://www.pinterest.com/sara_iacomi/). Fate clic su Finito per salvare la modifica, quindi scegliete la posizione in cui collocare il nuovo widget e selezionate Pubblica.

Il pulsante Segui di Pinterest sarà visibile sulla barra laterale del vostro blog gratuito WordPress insieme a una panoramica degli ultimi Pin salvati.

Pinterest segui

Se questa guida vi è stata utile, fatemelo sapere con un commento; se avete ulteriori suggerimenti, non esitate a scriverli.

Annunci

Dove mangiare a Torre Lapillo e dintorni

Come promesso nel precedente articolo sulla mia vacanza in Salento, ecco le mie impressioni su quattro ristoranti in cui abbiamo mangiato a Torre Lapillo e dintorni.
Per la scelta ci siamo basati sulla comodità, sul passaparola e sulle recensioni di Trip Advisor.

Ristoranti a Torre Lapillo

bread food restaurant people
Photo by Stokpic on Pexels.com

Fuoco e Fiamme

Il ristorante “Fuoco e Fiamme” è una braceria. Si trova sul corso principale di Torre Lapillo, a due passi dal mare.
L’ambiente è molto informale, con tavoli e sedie di plastica, tovaglie di carta e bicchieri usa e getta, ma pulito e nel complesso gradevole.
Funziona così: il cliente si accomoda e ordina le bevande e i contorni alle ragazze che effettuano il servizio al tavolo, poi va al banco della carne e sceglie quella più di suo gradimento. Una volta pronta, la carne viene portata al tavolo dal personale.
La carne è di ottima qualità e i prezzi sono onesti. Inoltre abbiamo trovato particolarmente appetitoso il contorno di verdure miste che mi sento di consigliare.

Leggete la mia recensione (e le altre) su Trip Advisor.

PS: Non volevo parlare qui dei contro, ma vista la risposta del titolare alla mia recensione su TripAdvisor, ci tengo a replicare: un vino rosso servito freddo gelato, soprattutto se in Italia, non è cosa da poco. Il cliente non è tenuto a specificare di volere il vino rosso a temperatura ambiente, perché è naturale che debba essere servito così. Noi non abbiamo voluto mettere in difficoltà la cameriera, che aveva già aperto la bottiglia, quindi siamo rimasti zitti, ma la cosa ci ha seccato abbastanza. Una mancanza di questo tipo, secondo me, è sufficientemente grave da giustificare una stella in meno nella valutazione.

Pescheria 3.0

La Pescheria 3.0 è molto più di una pescheria. Oltre ad acquistare il pesce, infatti, è possibile fermarsi a consumarlo scegliendo il tipo di cottura.
L’ambiente è semplice ma curato e il personale è davvero cortese e paziente. Il tipo di servizio è simile a quello della braceria Fuoco e Fiamme, ma in questo caso il cliente deve anche occuparsi, prima di andarsene, di gettare piatti e stoviglie usati. A questo scopo, in uno spazio debitamente predisposto e separato, sono disponibili contenitori per la raccolta differenziata. Nonostante questa formula e sebbene il locale sia sempre pieno, funziona tutto alla perfezione.
La varietà e la qualità delle materie prime, oltre ai prezzi competitivi, ci hanno lasciati veramente contenti.

Altri dettagli nella mia recensione su TripAdvisor

Ristoranti nei dintorni di Torre Lapillo: le masserie

10422522_1643319349233608_677326535636308204_n
L’Agriturismo Torre del Cardo. Le fotografie scattate durante la nostra visita purtroppo non sono venute bene. Spero che non me ne vogliano per aver preso in prestito questa bellissima immagine dalla loro pagina Facebook.

Abbiamo scoperto le masserie un po’ tardi durante il nostro soggiorno in Salento, e me ne rammarico perché avremmo potuto provarne più di due se ne avessimo avuto il tempo.

Non amo granché il pesce, mentre adoro provare i piatti tipici regionali e la cucina casereccia, quindi questa tipologia di ristorante si è rivelata per me la scelta migliore.

Entrambe le masserie che abbiamo visitato ci hanno regalato esperienze molto soddisfacenti, in location quasi fiabesche e avvolte da un’atmosfera d’altri tempi. Inutile dire che ne siamo rimasti entusiasti.

Sia alla Masseria Bellimento, la prima in cui abbiamo cenato, sia all’agriturismo Torre del Cardo, era possibile scegliere tra menu preconfezionati e singoli piatti, ottimi dolci e buon vino. Non ci siamo fatti mancare nulla e l’esperienza è valsa ogni centesimo speso.

In entrambi i casi abbiamo apprezzato, oltre alla buona cucina, alla cura degli ambienti, ai prezzi onesti e al servizio impeccabile, anche la simpatia e la cortesia del personale, rivolte allo stesso modo ad adulti e bambini (e questo non è sempre scontato).

cof
Laila in un momento di svago prima della cena alla Masseria Bellimento

Trovate i contatti della Masseria Bellimento e la mia recensione su TripAdvisor.

Scoprite come raggiungere l’agriturismo Torre del Cardo e leggete le mie impressioni su TripAdvisor.

 

Per concludere…

In questo post mi sono limitata a raccontarvi di quattro dei locali in cui ho mangiato durante il mio soggiorno a Torre Lapillo. Tuttavia in due settimane ho avuto modo di provare diversi altri esercizi tra pizzerie, ristoranti, bar, tavole calde, gelaterie, fornerie e pasticcerie. Se vi fidate del mio giudizio, potete consultare anche le altre recensioni che trovate condivise sulla pagina Facebook del blog.